FOTO DEL MESE

Lugano, 31-10,-2022, serata per il Miglior Sportivo ticinese 2022.






 

ULTIME NOTIZIE


Torna al riepilogo

06/12/2020

Rotterdam Qualification Meet: tre giorni pazzeschi

Tornare dopo quasi un anno a gareggiare a livello internazionale e in vasca lunga era il primo motivo per essere felice di partecipare al Rotterdam Qualification Meet. Poter incontrare nuovamente nuotatori di tutta Europa in un’atmosfera di sana competizione, mettere alla prova quanto fatto in mesi di allenamento e, soprattutto, finalmente gareggiare per un obiettivo importante sono tutte cose che generano sensazioni ed emozioni insostituibili, che mi erano molto mancate e che rappresentano un elemento essenziale per le mie motivazioni.
La gara nella 100 delfino di venerdì in batteria mi ha proiettato in uno stato di euforia che ho provato raramente, forse mai. 51.24, poi ritoccato in un incredibile 51.15 nella finale del pomeriggio, da qualsiasi prospettiva lo si guardi, rappresenta un tempo di alto livello mondiale, è inutile fingere di non dargli peso: è semplicemente pazzesco e cambia ogni prospettiva nella mia crescita agonistica e nei miei obiettivi sportivi. Se aggiungiamo che con questo tempo ho praticamente agguantato la qualificazione per i Giochi olimpici di Tokyo con largo anticipo, frantumando il precedente record svizzero, potete forse ben capire le emozioni che ho vissuto e che, per un momento, hanno rischiato di travolgermi.
Alla luce di tutto ciò, penso che il secondo record svizzero ottenuto sabato nella 200 delfino, che con 1.56.48 mi ha pure dato il secondo pass olimpico, sia da considerare altrettanto positivamente: non è stato semplice gestire gli avvenimenti del giorno precedente e tornare a concentrarmi sulla gara.
Ho chiuso questa fantastica tre giorni di domenica con la 200 mista: alla sesta volta in 3 giorni che scendevo in piscina, dopo tutte le emozioni che ho dovuto gestire, il tempo ottenuto in finale (1.59.72), a soli 5 centesimi da un altro limite per Tokyo, mi lascia soddisfatto e con ottime sensazioni per il futuro anche in questa gara.
Ora non mi resta che tornare a lavorare sodo, nella mia quotidianità, con motivazioni ulteriormente amplificate, non solo per confermarmi a questi livelli, ma per cercare di ulteriormente migliorarmi, con l’aiuto di tutto il mio team, che voglio ancora una volta ringraziare.



Torna al riepilogo





CALENDARIO EVENTI

Feed
18/11/2022
-
20/11/2022
Sion, Campionati svizzeri in vasca corta
Ultima gara prima dei mondiali in Australia. Gareggerò nei 50, 100 e 200 delfino.   altro
13/12/2022
-
18/12/2022
Melbourne (Australia), Campionato del Mondo in vasca corta
Ulteriori dettagli prossimamente.   altro



Official supplier